Marun Barbera d'Alba doc 2014 Matteo Correggia

Matteo Correggia Az. Vitivinicola Matteo Correggia Az. Vitivinicola

COBABM10

Nuovo prodotto

Sconti! Marun Barbera d'Alba doc 2014 Matteo Correggia Expand

La confezione contiene 6 bottiglie da 0,75 L.

Maggiori dettagli

100 Articoli

20,86 €

La quantità minima ordinabile per questo prodotto è 6

Spediamo in tutto il mondo

Consegne in 24/72h

Tutta la merce viaggia assicurata

Consegna certificata HCCP

Dettagli

MARUN Barbera d'Alba doc  

Dal colore granata impenetrabile, è la prima 
barbera, affinata in barriques fin dal 1987, vino che ha fatto 
conoscere la capacità e la maestria di Matteo. 
Offre un profumo con sentori di frutti rossi, caffè,
tabacco e mentolo; al gusto si dona imperioso sviluppandosi
largo e concentrato, con in finale persistente che ripropone le 
sensazioni olfattive, amalgamando, con giusto equilibrio,
il legno con il frutto. Riscopre i sapori dei piatti di carne, 
della cucina classica e del territorio, sia arrosti sia salati, 
ed ama un ricco assortimento di formaggi stagionati.

Vitigno: Barbera 100%
Area di produzione: Canale d’Alba – Roero 
Terreno: sabbioso (66% sabbia, 30% limo, 4 % argilla)
Esposizione e altitudine: Sud; 310 metri
Sistema di allevamento e potatura: 
controspalliera, Gujot
Densità impianto: 5000 viti/ettaro
Resa/ettaro: 40 hl
Vedemmia: raccolta manuale a fine settembre
Vinificazione: 6-8 giorni di macerazione a 
temperaturacontrollata con frequenti delestage e
follature; fine fermentazione in barriques
Vasche di fermentazione: rotomaceratori orizzontali
e vasche in acciaio inox termocondizionati
Maturazione: 18 mesi in barriques di rovere francese 
(circa 60% nuove) e assemblaggio in acciaio inox 
prima dell’imbottigliamento. 
Nr. bottiglie/anno: 13.000

Scheda tecnica

OrigineItalia
Prodotto venduto su PreordinazioneNo
Denominazione GenericaDOC
Produttore

Brand

L’azienda nasce nel 1985 grazie all’opera pionieristica di Matteo Correggia, il quale fra i primi nel Roero, inizia la produzione di vini di qualità, portando l’economia fino ad allora quasi esclusivamente familiare, a livelli internazionali. 

Matteo riesce, grazie alla sua tenacia, a creare il “suo” vino a denominazione Roero, il Ròche D’Ampsèj, che volerà oltreoceano portando il nome Roero nel mondo. Dopo la sua scomparsa le redini vengono prese dalla moglie Ornella. 
Con lo storico enotecnico Luca Rostagno, il giovane gruppo di collaboratori e negli ultimi anni affiancata dai figli Giovanni e Brigitta, l’azienda si è evoluta sperimentando nuove tecniche di vinificazione ed ampliando i mercati di riferimento, pur mantenendo con rigore la tradizione di qualità e artigianalità dei suoi vini, seguendo la filosofia “enoica” di Matteo, simbolo di eccellenza senza compromessi.

L’odierna realtà aziendale vanta 20 ettari vitati, che costituiscono una parte della geografia del Roero, posti su suoli sabbiosi, poveri di argilla ma ricchi di sali minerali, adatti a produrre vini eleganti e complessi con bouquet raffinati.
Matteo Correggia propone 10 etichette, di cui è stato recentemente effettuato un restyling dal pittore e scultore uruguaiano Coco Cano, artista di fama internazionale, da sempre amico e collaboratore della famiglia. Oltre al restyling, con lui l’azienda sta lavorando ad un progetto finalizzato ad unire l’arte di produrre il vino con le diverse forme artistiche contemporanee. 

Reviews

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Write a review

Roche D'Ampsej Roero Riserva Imperiale DOCG 5 Lt. 2007 - Matteo Correggia

ROCHE D'AMPSEJ Roero Riserva DOCG

E' un vino che ricorda la capacità di sognare, di andare oltre l’apparenza, di cogliere ciò che non è ancora, ma potrebbe diventare.
Una vigna, che è stata prima di tutto un sogno nella mente di un uomo, ardentemente desiderata, voluta, oggi rallegra il cuore degli amanti del vino.
 
Al naso si presenta con note dolci di spezie, confettura di frutta, soffi balsamici ed erbe officinali.
 
Al palato è un tripudio di potenza, mista all'eleganza e allo stile.

Un vino che si abbina perfettamente con i formaggi stagionati e, a chiusura del pasto, dopo il dolce. Con quell’ultimo sorso che dal palato scende fino al cuore, accompagnando in sogni nostalgici.

Accept Site use cookies