Elenco dei prodotti per produttore Barbera Claudio

L'Azienda è sita nella città di Messina dentro il perimetro urbano e del piccolo areale della DOP "Faro"; comune fondato nel 746 A.C. dai greci a cui seguirono, bizantini, arabi e per ultimi gli spagnoli. La coltivazione della vite si è perpetuata nei secoli, con alterne fortune, attraverso le diverse dominazioni e gli attacchi fillosserici di fine ottocento. Faro Superiore (dall'antico nome Casale del Faro) sito sul promontorio a 180 m.s.l.m. si affaccia sui due mari, Jonio e Tirreno e sullo Stretto, antica zona dei casali del vino, nell'ottocento il vino prodotto veniva trasportato in piccole botti di gelso su carri trainati da buoi e frenati con bastoni posti sotto le ruote e portati in riviera dove i bastimenti lo commercializzavano nei paesi bagnati dal mediterraneo, fiorente era il commercio.

Altro

L'Azienda è sita nella città di Messina dentro il perimetro urbano e del piccolo areale della DOP "Faro"; comune fondato nel 746 A.C. dai greci a cui seguirono, bizantini, arabi e per ultimi gli spagnoli. La coltivazione della vite si è perpetuata nei secoli, con alterne fortune, attraverso le diverse dominazioni e gli attacchi fillosserici di fine ottocento. Faro Superiore (dall'antico nome Casale del Faro) sito sul promontorio a 180 m.s.l.m. si affaccia sui due mari, Jonio e Tirreno e sullo Stretto, antica zona dei casali del vino, nell'ottocento il vino prodotto veniva trasportato in piccole botti di gelso su carri trainati da buoi e frenati con bastoni posti sotto le ruote e portati in riviera dove i bastimenti lo commercializzavano nei paesi bagnati dal mediterraneo, fiorente era il commercio.



 Giì Plinio il vecchio ne decantava le caratteristiche e il Giuseppe Buonfiglio-Costanzo, nella sua Messina cittì nobilissima, descrive e la Fiera degli inizi del Seicento: "Numerose botteghe et logge d'assai ornate e belle, et ripiene di ricche merci et d'ogni cosa desiderabile, trasportati da mercanti cittadini dalla vicina et popolata strada de' Banchi". L'Azienda "Fondo dei Barbera" condotta da Claudio Barbera e dalle figlie, continuano la tradizione di famiglia iniziata nel 1961 dal Padre Pietro. Il quale acquista un vecchio casale oggi la superfici aziendale è di 15.000 mq (Ha 1,50,00) viene coltivata ad oliveti e vigneti. Le vigne di 7500 mq. (75 are) vengono allevate a cordone speronato e i vitigni sono tipici della DOP "Faro" (Nerello Mascalese, Cappuccio, Nocera, ed in piccola percentuale nero D'Avola.). La produzione a DOC/DOP "Faro" a regime sarà di settemila bottiglie. Per la vinificazione si avvale dell'Enologo Salvatore Martinico; che assieme a Claudio condivide l'amore per questa piccola realtà enologica siciliana. Nel 2008 decidono di imbottigliare il vino prodotto e l'unica etichetta, con una produzione di 1264 bottiglie, viene premiata al concorso Nazionale "Douja D'Or" di Asti ed. 2010. In azienda sono attivi i servizi di degustazione e visite guidate.


Less
Showing 1 - 1 of 1 item
Accept Site use cookies